Nel giro di due settimane abbiamo assistito alle presentazioni dei Meizu M3 Note e Pro 6 e, da quanto emerso in giornata, sembra che molto presto potremmo assistere al lancio di un altro terminale della compagnia cinese, per l’esattezza del piccolo Meizu M3!

Meizu M3 mini riceve una presunta certificazione TENAA: lancio a breve?

Sono trapelate alcune immagini che sembrano provenire dai database del TENAA, ente cinese per la certificazione di rete, che suggeriscono un lancio imminente di un nuovo dispositivo Meizu, per l’esattezza del piccolo M3.

Il device in oggetto è il successore del Meizu M2, da alcuni chiamato M2 mini, smartphone che ha saputo combinare un prezzo davvero ottimo con delle specifiche tutto sommato discrete per la fascia di prezzo in cui è tuttora collocato il device.

meizu m3 mini

Come vedete dalle immagini, dal punto di vista del design non sembra essere cambiato molto: abbiamo di nuovo un dispositivo dal display da 5 pollici con scocca in policarbonato; l’unica differenza la ritroviamo nel nuovo logo dell’azienda posizionato come sempre al di sotto del sensore fotografico principale.

E’ per questo motivo che si parla di una presunta certificazione TENAA: le immagini che vediamo potrebbero essere benissimo il frutto di una manipolazione grafica delle immagini che tempo addietro erano trapelate in occasione della certificazione del Meizu M2.

meizu m3 mini

La stessa manipolazione, potrebbero averla subita anche le specifiche tecniche trapelate oggi insieme alle immagini che trovate in questo articolo. Si parla infatti di display HD da 5 pollici, 2 GB di RAM, 16 GB di memoria interna, fotocamera frontale da 5 megapixel e principale da 13 megapixel. Delle specifiche praticamente identiche a quelle dell’M2 se non fosse per una batteria maggiorata da 2.800 mAh e per un processore octa-core con clock a 1,5 GHz. A questo punto converrete con me che il sospetto che queste informazioni siano fake non è poi così tanto infondato. Vero?

Nel caso invece fossere vere, potremmo un po’ analizzare quella che è la scheda tecnica appena proposta. Abbiamo un processore con clock a 1,5 GHz, processore che molti ipotizzano possa essere lo Snapdragon 616 di Qualcomm. Personalmente lo ritengo improbabile vista la storica partnership tra Meizu e MediaTek ma, come si suol dire, nella vita può accadere di tutto! :P

Venendo invece al prezzo, vista l’estrema somiglianza con il Meizu M2, è evidente che la compagnia cinese non abbia dovuto sostenere ingenti costi di progettazione e sviluppo per questo presunto M3 e che quindi potrebbe proporlo allo stesso prezzo a cui era sto lanciato il suo predecessore, vale a dire 599 Yuan, poco più di 90 euro.

Purtroppo, tutti questi ragionamenti si basano su informazioni non ancora verificate, se volete quindi rimanere informati sull’evolversi della faccenda vi invito come sempre seguirci. Stay tuned!

[Via]