Apple, con il suo nuovo iPhone 5s dotato di processore a 64-Bit ha innescato una reazione a catena che ha reso felice i possessori di smartphone e i produttori di chip/cpu in quanto, la nuova architettura di questi processori porterà maggiore fluidità e performance su tutti i dispositivi mobile.
Cattura
Come potete ben capire dal titolo di questo articolo, Qualcomm ha da poco annunciato la sua prima cpu con architettura a 64-bit, lo Snapdragon 410, che sarà installato sui dispositivi entry-level, dunque non dispositivi di fascia alta.

Il primo chipset a 64-bit di Qualcomm è realizzato con un processo produttivo a 28nm, è in grado di gestire memoria RAM fino a 3 GB e sensori fotografici fino a 13 megapixel, accompagnato da un chip grafico Adreno 306, supportando ovviamente le reti LTE/3G/GSM, il tutto su, probabilente, una cpu quad-core (è ancora incerta la quantità di core all’interno).

Non ci resta che attendere la nascita dei primi dispositivi a 64-bit per testarne il funzionamento.
www.LordOfTech.it

 

  • Posted on 10 dicembre 2013