Nubia Z7 Max: la recensione di Smartylife

In questa recensione vi parlerò del Nubia Z7 Max. So che è un dispositivo “datato” e che ad oggi è possibile trovare di meglio ma questa review potrebbe essere utile per coloro che, approfittando del fisiologico ribasso dei prezzi dovuti all’imminente uscita del Z9 Max, abbiano in programma di acquistare questo smartphone che, a mio parere, è ancora molto valido.

Comincio subito col dirvi che il Nubia Z7 Max mi ha davvero stupito, non tanto per la sua scheda tecnica, comune tra l’altro ad altri smartphone concorrenti, ma per la sua bellezza, per la cura dei particolari che Nubia gli ha riservato e per l’ottimo supporto garantito da due modder molto capaci che con la loro ROM COMBO Android L ci hanno permesso di godere di questo smartphone anche in lingua italiana.

Cercherò di convincere anche voi, quindi cominciamo con la recensione.

Unboxing, design ed ergonomia

Ormai l’abbiamo capito, Nubia tiene molto all’apparenza e non si è risparmiata neanche sull’aspetto della confezione dello Z7 Max. La classica scatola bianca con una sottile linea rossa “equatoriale” è realizzata con cartoni di qualità, e l’effetto che da l’inconfondibile marchio Nubia è sicuramente molto elegante. Aprendo la scatola troviamo subito lo Z7 Max (in questa recensione nella colorazione nera) che occupa tutto lo spazio a disposizione e sotto al quale trovano alloggiamento il trasformatore da parete con l’adattatore per le prese europee, il cavo per la ricarica e il libretto delle istruzioni, ovviamente tutte in cinese.

Prendendo in mano il dispositivo le sue dimensioni si fanno sentire, vi ricordo infatti che in un corpo di 152.7 x 76 x 8.7 millimetri è racchiuso un display dalla diagonale di ben 5.5 pollici e che quindi l’utilizzo di questo smartphone con una sola mano non è molto agevole.

Il Nubia Z7 Max si presenta così: nella parte frontale troviamo ovviamente l’ampio display con tre tasti a sfioramento tra cui l’immancabile tasto home circolare rosso che funge anche da led di notifica, la fotocamera anteriore, la capsula auricolare e il sensore di luminosità.

IMG_20150506_121519

Il lato sinistro è completamente pulito mentre in quello destro troviamo il tasto power e il bilanciere del volume.

IMG_20150506_121831 IMG_20150506_122001

Sul lato superiore sono presenti l’ingresso jack da 3.5 millimetri e una porta infrarossi, mentre su quello inferiore troviamo il foro per il microfono principale e la porta micro-USB per la ricarica.

IMG_20150506_121923 DSC01393

Sul lato posteriore troviamo in alto a sinistra la prestante fotocamera da 13 megapixel con singolo flash led, sempre in alto il secondo microfono per la riduzione dei rumori e in basso a sinistra il singolo speaker di sistema.

IMG_20150506_121649

Ottime le plastiche usate per la realizzazione di questo dispositivo, trovo molto intelligente l’idea di aver usato una texture opaca per la back cover che previene la formazioni di fastidiose impronte digitali anti estetiche e soprattutto garantisce un buon grip in mano.

Hardware

A bordo del Nubia Z7 Max troviamo l’ormai ben rodata CPU Qualcomm Snapdragon 801, un processore quad-core operante alla frequenza massima di 2.5 GHz, che insieme alla scheda grafica Adreno 330 e ai 2 GB di RAM riesce a garantire prestazioni di alto livello. Ho provato per voi il gioco Real Racing 3: i dettagli grafici sono riprodotti tutti al massimo e non ho riscontrato lag di alcun genere. Effettuando dei test di benchmark su Antutu il nostro smartphone ha totalizzato punteggi medi di 44000 punti posizionandosi al terzo posto dopo il Meizu MX4 e il Samsung Galaxy Note 4.

Screenshot_2015-04-28-15-19-08

Le fotocamere posteriore ed anteriore sono rispettivamente di 13 e 5 megapixel, ma di queste vi parlerò approfonditamente nel prossimo paragrafo. La memoria interna è di 32 GB ed è espandibile tramite microSD fino a 64 GB mentre la batteria è una capiente unità non removibile da 3100 mAh.

Chiude il comparto hardware il grande display IPS a 16 milioni di colori che, come detto prima, è caratterizzato da una diagonale di 5.5 pollici, da una risoluzione full-HD e da una densità di pixel di 400 ppi. La qualità di questo display è nella media di quelli dei dispositivi top gamma. Con la luminosità impostata al valore massimo i colori risultano vivaci e i bianchi non sembrano tendere al grigio. Discorso diverso per i neri che, anche se a basse luminosità risultano abbastanza profondi, non lo sono affatto con la luminosità impostata su valori alti. Infine buona è la visuale sotto la luce diretta del sole.

Fotocamera

La fotocamera posteriore è il vero fiore all’occhiello del Nubia Z7 Max. Vi ricordo che è un’unità di 13 megapixel con apertura focale f/2.0 e vi assicuro che è in grado di realizzare scatti con qualità superiore alla media. Nubia ha lavorato molto sul software di gestione della fotocamera implementando varie features che permettono di impostare la modalità adatta a qualsiasi situazione. E’ presente per esempio la modalità “PRO” con settaggi manuali che permette di ottenere ottime foto anche in condizioni di scarsa luminosità. Ecco una breve galleria di foto scattate col Nubia Z7.

IMG_20150430_084301 IMG_20150501_162916 IMG_20150501_162951 IMG_20150501_163143 IMG_20150429_190418 IMG_20150429_192506 IMG_20150503_015257

Come anticipatovi prima la fotocamera anteriore invece è un’unità da 5 megapixel con funzione “Beautify” integrata.

Audio e video

La fotocamera anteriore è in grado di registrare video in HD mentre quella posteriore addirittura in risoluzione 4k. Per quanto riguarda invece la riproduzione dei video non ho notato nessun problema tipo lag o crash improvvisi: la riproduzione risulta fluida anche con i video più impegnativi.

Analizzando il comparto audio questo smartphone è assolutamente nella media per quel che riguarda quello in capsula e quello con gli auricolari. Quello dell’altoparlante di sistema invece risulta essere molto alto anche se col volume al massimo non risulta essere molto pulito.

Connettività

Nulla da dire su WiFi e GPS, semplicemente perfetti. Spendo invece un po’ di parole sulla connettività cellulare. Il Nubia Z7 Max è uno smartphone con supporto dual-SIM LTE, i due slot sono in formato micro-SIM ed entrambi hanno il supporto alla connessione 4G. Le SIM utilizzate durante i test sono entrambe dell’operatore TIM e il segnale è stato ottimo praticamente ovunque, anche nelle zone con copertura LTE.

Software  

In questo paragrafo analizzerò il lato software di questo dispositivo prestando particolare attenzione a quegli aspetti strettamente correlati ad esso come gestione e durata della batteria ed alcune features degne di nota. Il firmware presente sul Z7 Max testato è la COMBO ROM Android L, una custom ROM in italiano realizzata dagli utenti BB72 e Cuoco92 del forum Androidiani.com. Anche se la traduzione italiana non è completa (col tempo verrà migliorata) ed il firmware è ancora in fase beta la ROM in questione è usabile al 100% e sono poche le ottimizzazioni di cui ha ancora bisogno. E’ molto gradevole a livello grafico, e presenta alcune funzionalità interessanti come la modalità “Schermo Diviso” che permette di visualizzare due finestre contemporaneamente e la modalità “One Hand” che facilità l’utilizzo del dispositivo con una sola mano riducendo le dimensioni del display.

Screenshot_2015-04-29-09-50-17 Screenshot_2015-04-29-09-54-41Screenshot_2015-04-29-09-51-17

Sono presenti impostazioni di risparmio energetico ma devo dire che non ne ho mai avuto bisogno: la durata della batteria è ottima. Questi screenshoot parlando da se.

Screenshot_2015-04-29-10-51-12 Screenshot_2015-04-30-23-22-06 Screenshot_2015-04-30-23-22-17 Screenshot_2015-04-30-23-22-30

 

Conclusioni

In conclusione posso dirvi che se avete intenzione di acquistare questo smartphone potete procedere senza indugi. Il marchio Nubia ormai è sinonimo di qualità e se cercate un dispositivo dallo schermo grande e il cui punto forte sia il comparto fotografico allora il Nubia Z7 Max è quello che fa per voi.