OnePlus 5, finalmente svelata la capacità della batteria!

OnePlus 5, svelata finalmente la capacità della batteria!

E togliamolo, sto dubbio sulla batteria! Non posso nascondere di essere rimasto amareggiato dopo aver visto le presunte fattezze definitive del OnePlus 5. Anche loro hanno seguito il trend, ho pensato. “Riduciamo lo spessore, pazienza per la batteria più piccola.” Spessore, spessore e ancora spessore. Ma chi ha davvero bisogno di uno smartphone sottile come una carta di credito?

A due soli giorni dalla presentazione ufficiale, su Weibo è apparsa l’ennesima immagine. Non una delle tante, perché questa ricorda i fiumi di parole impaginati dai produttori e distribuiti agli eventi. A day’s power in half an hour: lo slogan in alto è il solito, e riguarda la conosciutissima Dash Charge. Con mezz’ora di carica si ottiene un giorno di autonomia, anche sul OnePlus 5. E fin qui ci siamo.

OnePlus 5, svelata finalmente la capacità della batteria!

La parte interessante non tarda ad arrivare: “3.300 mAh battery“. Fantastico. Nei giorni scorsi alcuni rumors ipotizzavano una sensibile riduzione della capacità: 400 mAh in meno sui 3400 del modello precedente. Invece il “danno” sarà limitato a soli 100 mAh, che sono sicuro verranno ampiamente recuperati dal processore con un processo produttivo più efficiente: 10 nanometri per lo Snapdragon 835, 14 per l’821 del 3T.

Un’altra certezza è in cassaforte. Quali dubbi rimangono?

Pochi. Nessuna riserva sulle dimensioni, spessore a parte circa quelle di 3T, e sul design, strettamente imparentato con Oppo R11 e iPhone 7 Plus. Sul piano tecnico è ormai ovvia la presenza di Snapdragon 835, display AMOLED Full HD da 5.5″, jack audio, doppia camera sul retro e sensore biometrico sul fronte, passando ovviamente per la batteria da 3300 mAh dotata di ricarica rapida Dash Charge.

Dubbi invece su RAM (6 o 8 GB?) ed impermeabilità (sì o no?).

Avreste preferito OnePlus 5 spesso come una fetta di mortadella, o fate parte del partito “al diavolo lo spessore, viva l’autonomia”?

[fonte]

Vi ricordo che potete seguirci su: