Gli OnePlus One asiatici: Piena compatibilità con le reti 4G LTE italiane

Sulla compatibilità dei ONE importati dalla cina con le reti 4G LTE se ne è sentito parlare dappertutto dalle svariate community sparse per i vari social fino ad arrivare al forum ufficiale del OnePlus One.

Utenti che non informandosi adeguatamente su questo argomento sostenavano la “teoria” (permettetemi di chiamarla così) che i OnePlus One importati dalla Cina non fossero compatibili con le reti 4G LTE italiane.

Quindi se avete un po’ di confusione al riguardo, noi di Smartylife.net siamo qui per fare chiarezza.

Questo è quanto riportato sull’etichetta posta sul retro del telefono in questione:

IMG_1721

Questi dati sostengono, contrariamente a quanto detto da utenti “esperti” che la piena compatibilità con le reti LTE attualmente in uso in Italia (ricordiamo infatti che la frequenza 800Mhz non sarà utilizzata se non prima del secondo quarto del 2015).

Lasciamo ora parlare il vero protagonista, cioè il OnePlus One d’importazione asiatica (cinese)!

10430436_627728964000584_5172965390797260194_n

 

10456775_627729057333908_7084573227226610152_n (1)

10486472_627729140667233_6065093552108049551_n

 

Da come potete vedere con i vostri occhi, lo SpeedTest, effettuato con il OnePlus One (ricordo d’importazione cinese) sotto rete 4G LTE di TIM, dimostra la velocità impressionante in Download (pari a 48,1 Mbps) e quella in Upload ( 16,9 Mbps ).

Lo stesso test è stato fatto anche sotto rete H3G da un nostro utente che, pur non inviandoci gli screenshot dello speed test, ci ha confermato la perfetta compatibilità del telefono con il 4G della 3 (tre).

Abbiamo deciso di fare un po’ di chiarezza dato che se ne sentono di ogni in rete. E chi avrebbe la responsabilità di diffondere informazioni accurate su questi smartphone spesso non lo fa per via di comprensibili interessi personali.

Spero che questo articolo vi sia stato d’aiuto.

  • Pingback: Gli OnePlus One asiatici: Piena compatibilità con le reti 4G LTE italiane | MIUI News()

  • Catrame Puro

    godo !

  • Mezzina Massimo

    confermo anche io LTE perfettamente funzionante acquistato da questo store 🙂 grazie alessandro

    • stefano

      ciao scusa volevo chiederti ahi comprato il 16 o il 64gb perche il 64g e bianco non era solo nero

      • Alessandro Cimino

        No, il 64GB per il mercato cinese lo fanno anche bianco.

  • Francesco Carretta

    Una domanda piuttosto tecnica.

    Sappiamo tutti della piena funzionalità’ del Oneplus One modello destinato al mercato cinese anche in Italia. Tale modello però, in aggiunta alle reti disponibili nel nostro paese è predisposto anche per frequenze/protocolli che in Cina appunto vengono utilizzati per la telefonia (TD-SCDMA 1880 – 1920/2010 – 2025 mhz e TD-LTE 1880 – 1920/2300 – 2400/2570 – 2620 mhz – vedi articolo), in Italia invece dette frequenze trovano utilizzo in altri campi.

    Mi chiedo, visto che ogni dispositivo cerca sempre di connettersi alla linea per avere una connessione stabile del segnale (operazione che genera radiazioni), il Oneplus One modello cinese che risponde anche ad altri protocolli di ricezione emetterà’ una ingente quantità’ di radiazioni cercando di collegarsi a quelle frequenze che appunto sono disponibili in Cina e non in Italia?

    Credo sia un tema piuttosto rilevante e che dovrebbe essere compreso a dovere.

    Ti sarei molto grato se potessi contribuire alla conoscenza di un aspetto che, a mio avviso, rischia di essere messo in secondo piano nonostante la sua rilevanza…

    • Alessandro Cimino

      Un dispositivo non si collega indiscriminatamente a tutte le frequenze compatibili ma solo alle reti indicate all’interno della SIM di cui è dotato.
      Per farti un esempio:
      Io ho una scheda Wind. Anche se a Vasto (dove vivo) la rete LTE Wind è presente, io non mi posso collegare finchè non decido di comprare una SIM card Wind compatibile con LTE.
      Questo significa che per utilizzare appieno le frequenze TD-CDMA cinesi avresti comunque bisogno di una scheda locale.

      • Sten796

        Ciao Alessandro, vengo solo ora a conoscenza del vostro store, in quanto interessato all’acquisto di One+, ho letto nelle vostre schede che il vostro fornitore è Flosmall, bene andando nel sito di quest’ultimo non ho potuto fare a meno di notare che la versione che viene venduta del One+ non è quella ufficiale, ovvero con la scritta Cyanogen sul retro e privo del marchio CE. Dunque come la mettiamo riguardo all’autenticità del prodotto? Sono una persona un po’ pignola e se devo acquistare un prodotto unico nel suo genere non vedo perchè ritrovarmi tra le mani una copia “non ufficiale”. Grazie.

        • xhuliano Bushi

          è lo stesso telefono solo che loro vendono la versione cinese che ha l’unica differenza dinnon avere la cyano nativa e il logo poi per hardwer è praticamente identico 😀

        • Alessandro Cimino

          Non si tratta assolutamente di “Copia non ufficiale”.
          Il telefono è OnePlus ma in Cina preferiscono la ColorOS alla CYANO quindi la distribuzione asiatica monta la ColorOS come ROM.
          Non avrebbe senso quindi stampare sulla cover CYANOGENMOD se poi dentro ci preinstallano la ColorOS.

          Ricordo che la OnePlus è una divisione della OPPO e la ColorOS altro non è che il sistema operativo basato su android proprietario della OPPO.