Xiaomi AmazFit – Lo smartwatch per il fitness

Ciao ragazzi! E’ vero vi sto subissando di foto, video…e ancora foto da qualche giorno. Ma sono stato veramente stregato da questo Amazfit marchiato Xiaomi (Humani in realtà).
Lasciate che ve lo descriva.

Tutto parte venerdì, con l’arrivo del tanto atteso Xiaomi (Humani) Amazfit in ufficio.

Mi ha subito attirato la confezione che è completamente diversa rispetto agli standard Xiaomi .

Plastica trasparente al posto del cartoncino rigido. Ma poco importa tanto la confezione è sparita in tempo zero.

Appena preso in mano lo smartwatch quello che più mi ha sorpreso è la straordinaria morbidezza del cinturino.

E’ in gomma, non in plastica e al tatto molto gradevole. Permettere un aderenza al polso perfetta anche senza stringere eccessivamente. Inoltre il cinturino ha dimensioni standard il che permette di intercambiarlo con qualsiasi altro cinturino di nostro piacimento.

Cinturino Xiaomi Amazfit

Altra cosa che salta subito all’occhio è la linea stondeggiante che va al di la della semplice forma circolare del quadrante. La ghiera dell’orologio è completamente in ceramica e anch’essa stondata eliminando dallo smartwatch ogni traccia di spigolo.

Design Amazfit Xiaomi

Ghiera in ceramica

La ghiera in ceramica stondata conferisce una linea molto morbida e priva di spigoli.

Purtroppo all’accensione ho ricevuto due colpi bassi che hanno smorzato immediatamente il mio entusiasmo.

  • La lingua del dispositivo è esclusivamente in Cinese.
  • Il display a prima vista mi ha fatto inorridire.

Cominciamo dalla lingua. Sapevo di non trovare l’Italiano OutOfTheBox ma immaginavo comunque di trovare la solita combinazione Cinese/Inglese come in tutti gli altri device Xiaomi.

Così non è. Il device, senza un’opportuno cambio di lingua da aggiornamento SW è praticamente inutilizzabile.

Ma niente paura! Ci pensa il modding.

E’ bastata un’oretta a bordo del mio nuovo e fiammante Mi Notebook per aggiornare all’ultima versione disponibile su XDA del Firmware multilingua dell’Amazfit

Aggiornamento firware italiano Amazfit

Aggiornamento Amazfit

Disponibile su XDAl’ultimo Firmware con Italiano incluso (AGGIORNAMENTI OTA NON DISPONIBILI)

Aggiornato all’Italiano la musica cambia. Non che abbia utilizzato tutte le funzioni fitness messe a disposizione ma anche solo farsi misurare il battito cardiaco ora è possibile e soprattutto comprensibile.

Torniamo alla questione Display. A prima vista la mia espressione è stata: “Ma che è sta schifezza?”

A prima vista il display sembra un vecchio LCD montato ora solo sui prodotti da patatine fritte. Pessima retroilluminazione e neri grigiastri.

Appena giunto sotto la luce diretta del sole, invece, ho capito quanto la scelta di Xiaomi sia a dir poco GENIALE!

Il display non è affatto un LCD ne tantomeno un AMOLED. Bensì un InkDisplay (Alla amazon kindle o YotaPhone per intenderci..) ma A COLORI!

Questa tecnologia, se da un lato fa perdere punti lato prettamente estetico, dall’altra nelle attività per le quali lo smartwatch è stato progettato, è assolutamente prodigiosa.

L’Amazfit è nato per lo sport, possibilmente all’aria aperta. Quindi luce solare diretta a gogo..come si comporta l’InkDisplay sotto la luce solare? Guardate il confronto con un Motorola Moto360 2nd Edition con luminosità sparata al massimo.

Display Amazfit luce del sole
Display Amazfit luce del sole 2

Quindi il primo che mi dice “Ha un display scandaloso!” lo fulmino!

La tecnologia utilizzata per il display ha un altro enorme vantaggio. Pur stando 24/7 acceso consuma una miseria! L’Amazfit che sto provando è stato caricato fino al 90% domenica mattina e, ad oggi (martedì) si trova al 30% confermando i 4-5gg PIENI di carica con tutte le notifiche attive!
In tema di confronti, il Moto360 usato nello stesso modo dura al max 1.5gg.

Batteria AmazFit

Veniamo ad un po’ di funzionalità dello smartwatch.
Come potrete vedere dalla prossima galleria sono TUTTE funzionalità rivolte alle attività fisiche. (Corsa, Passeggio, TapisRoulant, Bici, Cyclette, Escursione, Ellittica)
Grazie alla dotazione di antenna GPS e rilevatore battito cardiaco è in grado di notificarci i giri di pista, di tenere sotto controllo il nostro battito e le calorie bruciate così come la distanza percorsa e i passi fatti.
Cos’altro si vorrebbe chiedere ad un fitness tracker?

Ultima cosa per me moooolto rilevante è la certificazione IP67 dello Smartwatch. Questo significa che il nostro orologio intelligente potrà essere usato nelle condizioni più difficili (e anche no).
Piccolo esempio? Vi piacerebbe poter usare lo smartwach sotto la doccia? 🙂

Amazfit sotto la doccia

Ma alla fine la domanda che mi farete è “Lo consigli come acquisto?”

Beh, la mia risposta è ASSOLUTAMENTE SI….MA…

Io da possessore sia di Moto360 2nd edition che di Amazfit che di MiBand 2 posso dirvi che sono 3 mondi completamente diversi ed è riduttivo dire che l’Amazfit si colloca semplicemente in mezzo tra i due estremi.

Il MiBand 2 è semplicemente perfetto per chi ha bisogno di un contapassi che riceva notifiche dallo smartphone. Tutto qui. Le funzionalità di battito cardiaco e monitoring del sonno sono attraenti extra ma extra rimangono.

Il Moto360 è uno SMARTWATCH con la S maiuscola. Android wear supportato benissimo, fluido, bel display OLED e discreta autonomia per fare tutto quello che volete fare con uno smartwatch nonchè decisamente elegante (per tipi giacca e cravatta è una chiccheria!)

L’Amazfit della Xiaomi è un Fitness Watch al 100%. Lettore cardio continuo, GPS e un display fatto ad hoc per l’attività all’aperto lo rendono assolutamente da acquistare per gli amanti dello sport. Chi di sport non ne fa….mi dispiace ma andate di altro. Vi ritrovereste non soltanto a non utilizzare un device spettacolare, ma anche a non apprezzarlo appieno.

Ora che ho detto la mia…qual’è la vostra opinione?

[ux_product_flip ids=”27504″]