Mi6, Lei Jun risponde alle polemiche sul prezzo

Mi6 prezzo

In vista dell’immissione del flagship sul mercato cinese, prevista per il 28 aprile, il numero uno di Xiaomi intensifica la produzione e risponde alle critiche.

Durante la conferenza con la quale Xiaomi ha ufficialmente presentato Mi6, è stato svelato il prezzo di lancio del device: 2499 yuan per il taglio 6GB+64GB, 2899 yuan per la versione 6GB+128GB e 2999 yuan per la Ceramic Enjoy Edition. Tali somme, che si discostano dal tetto dei 1999 yuan proposti per la versione standard del Mi5, hanno tuttavia generato malcontento in una parte di utenti che hanno ritenuto codesti importi non conformi alla filosofia dell’azienda.

A rispondere alle polemiche ha pensato lo stesso Lei Jun, il quale ha sottolineato come il prezzo indicato sia direttamente proporzionale alla qualità e al costo delle componenti del dispositivo, con riferimento in particolar modo al processore Qualcomm Snapdragon 835 con tecnologia a 10nm FinFET, alla RAM da 6GB e al comparto fotografico con dual camera.

 

Assenza di jack audio 3.5mm su Mi6

Il fondatore e CEO di Xiaomi ha inoltre smentito che l’assenza del jack audio 3.5mm sia un plagio di quanto visto sull’iPhone 7, quanto piuttosto un adeguamento a quello che appare essere un trend all’interno del settore smartphone, ponendo così l’accento sulla difficoltà di creare vera innovazione in tale campo – e rispondendo, in via indiretta, a tutti coloro che hanno rimarcato la generale carenza di significative novità sul Mi6.

Ritenete che l’importo proposto sia più che soddisfacente per le specifiche del device o reputate che sia eccessivamente elevato per gli standard dell’azienda? Fateci sapere la vostra opinione nei commenti!

[Fonte]

Vi ricordo che potete seguirci su:

Commenti

commenti